Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

domenica 18 giugno 2017

Il video della Domenica: Colla - Prozac + (1998)

domenica 11 giugno 2017

Il video della Domenica: Something Corporate - If you C Jordan (2002)

domenica 4 giugno 2017

Il video della Domenica: London Calling - The Clash (1979)

domenica 28 maggio 2017

domenica 21 maggio 2017

Il video della Domenica: Black Hole sun - Soundgarden (1994)

domenica 14 maggio 2017

venerdì 5 maggio 2017

Oscenitudini: Il Profumo Bic

Le penne della Bic le abbiamo usate e continuiamo ad usarle tutti.
Gli accendini, chi più - chi meno, stessa cosa.
Ma il Profumo della Bic?

Io riesco a ricordare anche l'odore, oltre alla boccetta.
Chiaramente a forma di accendino, sennò come facevi ad associare?
Sarà che mia sorella se ne metteva litri e litri e io non potevo nemmeno toccarlo.
Sarà che l'estate del 1989 per me è associata in gran parte a quel profumo lì.
Poi mi sono rivendicata  con Profumio e non mi sono fermata più, però intanto.. questo per me era bandito.
Forse è per questo che lo ricordo così bene?
Chi lo sa?
Era tascabile. ma unisex.
Costava una cosa come 4,500  lire e lo vendevano in tabaccheria o al bar, ovviamente.
Lo ricordate?

:D

Vi lascio con lo spot "peccaminoso" dell'epoca :

domenica 30 aprile 2017

Il video della Domenica: Parla Piano - La Pina feat Giuliano Palma (1998)




Mi piaceva all'epoca e mi piace ancora, lo ammetto. E pure tanto. 
La Pina e Giuliano Palma all'epoca erano entrambi agli inizi.
Il testo di questa canzone (per me) è davvero bellissimo.
Buon Ascolto e Buona Domenica! :)



domenica 23 aprile 2017

Il video della Domenica: Loretta Goggi - Maledetta Primavera (1981)



Canzone indimenticabile, ed estremamente anni 80.
La qualità del video non è granché, ma la versione che si vedeva bene, salta.
Comunque...questa canzone fa talmente parte delle nostre vite* che, anche se non ce ne rendiamo conto la citiamo di continuo... E si, ora inizierai a farci caso.  :P

Buona Domenica! ;D

(*"che fretta c'era, maledetta primavera!" per esempio è il mio mantra da quando mi è iniziata l'allergia a Febbraio  ^^"  )

domenica 16 aprile 2017

Il video della Domenica : Kiss the Rain - Billie Myers (1997)




 Buona Pasqua "Te lo ricordi mica" People! :D

domenica 9 aprile 2017

Il video della Domenica: Vacuum - I Breathe (1997)


Questa è una di quelle canzoni di cui sicuramente non ricordi il titolo, 
ma appena l'ascolti vieni catapultato immediatamente nel 97, non ci credi? 
Prova!

domenica 2 aprile 2017

martedì 28 marzo 2017

Le Sorprese delle Merende: Ufolotti

Ciao ragazzi! Vi ricordate quando nelle merendine si trovavano le sorprese?

Bene, oggi vi parlo nello specifico di quelle delle merendine Mr. Day Parmalat del 1998: gli Ufolotti!

Gli Ufolotti erano dei simpatici e stravaganti alieni provenienti da tutta la galassia per "invadere" la Terra a bordo delle loro capsule spaziali.
Venti in tutto, si distinguevano per forme, colori e somiglianza ad animali terrestri (non tutti).

In ogni confezione di merendine si poteva trovare uno dei personaggi oppure l'Arca Spaziale, espositore in cartoncino da montare e sul quale poter sfoggiare la propria collezione.

Qui sotto potete vedere la collezione completa nel foglietto illustrativo:


Anche di questi colorati alieni ne avevo qualcuno, e ancora gira per casa. Eccovi i miei "superstiti":



Voi ne avevate qualcuno?
Ne avete ancora in giro per casa a "svolazzare" con la propria capsula?
Preferivate le merendine Mr. Day o quelle Mulino Bianco?

Fateci sapere qualcosa con un commento! Ciao e a presto! :D

domenica 26 marzo 2017

venerdì 24 marzo 2017

Ciao Nico!

Proprio ieri ci hanno lasciato due grandi personaggi che hanno fatto la storia della televisione e del grande schermo: il primo è Cino Tortorella, l'indimenticabile Mago Zurlì (che saluto con tutto il cuore), l'altro è Tomàs Miliàn, sul quale voglio soffermarmi un po' di più in quanto particolarmente legato.

Per chi non lo conoscesse, Tomas Milian era un attore e sceneggiatore cubano ma naturalizzato italiano (o meglio, romano). Dopo aver recitato in gioventù sotto la direzione di grandi registi come Visconti e Pasolini, ha prestato il suo volto in alcuni spaghetti western; ma il grande successo è arrivato con i polizieschi... soprattutto nei ruoli di Sergio Marazzi detto "Er Monnezza" e del maresciallo (e poi ispettore) Nico Giraldi.

Il suo ricordo, in questi ultimi film, rimane particolarmente impresso nella memoria grazie al connubio tra due caratteristiche: l'espressività unica e "da vero romanaccio" dell'attore cubano, unita alla tonalità "sporca" e alle parolacce di una grande voce quale quella di Ferruccio Amendola.

Questa favolosa unione, voluta dallo stesso Milian per via del suo forte accento ispanico, ha creato il personaggio perfetto per una Roma che ormai non c'è più.

Indimenticabili rimangono poi le battute, e gli schiaffi, con Bombolo, l'inimitabile Franco Lechner. Tutt'oggi non posso fare a meno di ripensare e citare, di tanto in tanto, le frasi dei loro film... dai vari "Squadra Anti..." ai "Delitto...".

Per ora è tutto, parlarne mi sta portando un nodo alla gola quindi la smetto qui... però vi lascio con un video dell'ispettore Giraldi e Bombolo in "Delitto al Blue Gay", ultimo loro film della saga poliziesca:


domenica 19 marzo 2017

domenica 12 marzo 2017

domenica 5 marzo 2017

domenica 26 febbraio 2017

domenica 19 febbraio 2017

Il video della Domenica: Crowded House - Don't Dream It's Over (1986) / Antonello Venditti - Amici Mai (1991)



Non posso mettere una e non l'altra, quindi le metto entrambe.
Non è una novità, lui lo racconta spesso nelle interviste,
e pare che i Crowded House abbiano amato molto la versione italiana.
Se te lo stai chiedendo la versione di Venditti è del 1991.

Buona Domenica! :D

venerdì 17 febbraio 2017

Spauracchi e Leggende: il tronchetto della felicità.

Dall'avvento dei social -diciamo-, quelle che un tempo si chiamavano "leggende metropolitane" sono diventate di colpo "bufale".
Ovvero notizie finte fintissime, che vengono spacciate come storie vere-notizie vere.

E a me viene subito in mente quella del ragno tronchetto della felicità.
Te la ricordi?

La leggenda, narrava che vicino alle radici di questa pianta - che in quel periodo era vendutissima come porta fortuna- nella terra, un ragno tropicale velenoso  avesse deposto migliaia di uova. 
Uova che, ovviamente, si sarebbero schiuse a casa tua se ti ritrovavi con questa pianta.

La leggenda prese piede in maniera massiccia però, né per la questione scaramantica, né per le uova del ragno..ma venne messa in giro la voce che questi ragni velenosi, ad un certo punto attaccassero l'uomo e portassero l'Hiv.
E apriti cielo. Chiaramente non c'era nessun ragno. 
La  pianta era anche abbastanza triste e secondo me era un nome "sarcastico" tronchetto della felicità, più che altro.
Per quanto riguarda la storia del ragno, invece, credo l'abbia messa in giro  qualche gruppo di vivaisti che s'era stancato di questi tronchetti... un po' come succede ora con l'olio di palma.

Restano comunque indimenticabili le facce perplesse delle persone che ricevevano questa pianta in dono e restavano interdette nemmeno fosse stato un bouquet di calzini usaticci.

Quali altre leggende metropolitane ricordi?
A me ora su due piedi viene in mente quella di Jim Morrison vivo a parigi, un tale ci fece anche un libro su. Tristezza...senza contare queste...
 
Vi lascio con un pezzo di canzone di Elio e le storie tese, in cui cita proprio la leggenda del tronchetto (anche se quella canzone è piena..."benvenuto nel mondo dell'aidsss" :P)

"Quest’infermiera poi la conosco

perché mi ha soccorso quando, da piccolo,
una volta mi hanno sparato,
e non sono morto!
Però hanno colpito il ragno
che usciva in quel momento preciso
dal tronchetto della felicità."


( Mio Cugino / Elio e le storie Tese)










domenica 29 gennaio 2017

Il video della Domenica: Ambra - T'appartengo (1994)

Premessa breve brevissima:

Non amavo "Non è la Rai".
Non ero sua fan, tantomeno delle altre...personalmente il pomeriggio preferivo giocare all'aria aperta che vedere queste tizie che ballavano...ma per i maschietti era interessante.
Speravano sempre di intravedere una mutanda. Lo so. :P
Comunque era impossibile non conoscerle...e quando uscì questa canzone, era impossibile evitarla.
Crescendo, resto fedele al mio pensiero, ma non poteva non finire nel blog.
Quindi la posto oggi, come video Domenicale, sì, ma per me resta anche "oscenitudine".
Ma, tolto tutto il resto, Ambra adesso come attrice mi piace molto.

martedì 24 gennaio 2017

Oscenitudini : Le Carte Parlanti (?)

Non ho la più pallida idea di cosa fossero in realtà.
Non so nemmeno se si tratta di un gioco vero e proprio -secondo me no- , anzi, se lo sapete ditemelo.
Per me è un grande punto interrogativo da anni.
Sicuramente era in allegato con qualche rivista da ragazzi...simile "cioè", e se serviva per agevolare il fare conquiste.
Praticamente dovevi scegliere la frase "ad effetto", disporla in un contenitore giallo. Nel coperchio della scatola c'era una sorta di cornice, dove infilare la card, e poi dovevi appenderla alla cintura dei pantaloni. Le carte erano fronte retro e le frasi erano diverse.
O meglio, erano accomunate solo dalla tristezza delle battute.
Non ricordo se le vendevano sfuse, o altro. Ma in questa sorta di scatola erano parecchie.
Considerate che la linea generale era proprio questa, vi lascio l'unica superstite...se ricordate il gioco, o altri dettagli, vi aspetto nei commenti. Illuminatemi. ^_^
(E ora ringraziamo tutti insieme per il fatto che sia sparito dalla circolazione? :P)

domenica 22 gennaio 2017

domenica 15 gennaio 2017

domenica 8 gennaio 2017

venerdì 6 gennaio 2017

Oscenitudini: I Fotoromanzi!


Era tanto che volevo aggiungerli alla nostra lunga lista di oscenitudini!
Lo so che non fanno propriamente parte della nostra infanzia ma io ne ho un ricordo abbastanza nitido..soprattutto perché mia madre, mia zia e mia nonna ne erano grandi appassionate.

 Io invece mi divertivo molto ad inventare i dialoghi, e questo anche quando non sapevo leggere ancora. Li ho sempre considerati dei fumetti per grandi. Ed in fondo quello sono.

Ovviamente esistevano riviste monotematiche con nomi assurdi tipo KOLOSSAL, IDILLIO, GRAND HOTEL e chissà quanti altri..ma erano anche su Cioè o su Magazine o Top Girl ( MAGAZINE! ditemi che è stato tolto del tutto dalla circolazione!) diciamo negli anni 80/90.
In entrambi i casi erano inquietanti, avevano delle pose rigidissime ed erano inquietanti.
Non vi so dire se esistono ancora, ma credo di si.

Voi ne avete visti di recente?
Li ricordate?
In alto potete ammirare la plasticità di Massimo Ciavarro, ma vi lascio anche una scena super vintage, giusto per rendere l'idea. ^_^

Al prossimo Post! ^_^