Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

lunedì 31 ottobre 2016

Schiaffi e Fagioli

Sfido qualcuno di voi a non aver mai visto e apprezzato la mitica coppia Bud Spencer - Terence Hill sul grande e piccolo schermo...

Essendo il primo giorno della settimana, questa avrebbe dovuto essere una rubrica Lunedì Film... ma visto che ci sarebbero milioni di cose da dire su di loro, non basterebbe l'intera giornata per parlare di tutte le pellicole e dei personaggi. Ad ogni modo, anche coloro che non hanno mai visto un film, sanno benissimo che ciò che distingueva i due era dare mazzate, sempre mazzate, ancora mazzate... senza riceverne mai!


Beh, per tutti i fans e non, sappiate che già un anno fa alcuni sviluppatori di videogiochi hanno cominciato a lavorare ad un videogioco stile Double Dragon o Cadillacs and Dinosaurs dedicato al mitico duo. Ora però hanno deciso di fare le cose in grande e, per ultimare il loro lavoro, lanciato una campagna Kickstarter per il loro "Slaps and Beans" per PC, Mac e Linux. L'obiettivo è quello di raggiungere i 130000 euro prefissati (e sono già arrivati a raccoglierne circa un terzo!).

Il gioco ripercorrerà alcuni dei migliori film western con un'avventura cooperativa picchiaduro a scorrimento in stile retrò (molto sala giochi anni '80), alla quale saranno aggiunti alcuni minigiochi come fare un "concerto di schiaffi" con un malcapitato o far esibire Bud nel suo celebre "Blo blo blo blo" (non so se saranno questi i giochi secondari ma nel video seguente si vedono alcune scene del genere).

Vi lascio al video che pubblicizza la campagna e al link Kickstarter:



Avete visto che roba? Se questa notizia vi ha lasciati entusiasti, vi consiglio di andarvi a cercare le vecchie pellicole e riguardare le incredibili gesta di Bambino e Trinità.

E, visto che oggi è 31 ottobre... Buon Halloween a tutti!

domenica 23 ottobre 2016

Il video della Domenica: Ragazzi Italiani - Vero Amore (Sanremo 1997)



Approfitto per dire due parole su questo gruppo, che ormai è sparito nel nulla (per fortuna?).
Beh, tolto qualche componente che continua a fare qualcosa ovviamente come  Attilio Fontana, che se non erro ha fatto un album solista non molto tempo fa, o comunque ha recitato in diverse fiction, per esempio.
Il gruppo in se ha avuto vita breve, dal 95 al 99 circa,e sei album.
E indovina un po' chi era fan? Io, ovviamente.
All' epoca ero quattordicenne ne ero innamoratissima, poi era una boyband (che andava para para a sostituire i Take That, che stavano già ai ferri corti, quando sono spuntati loro).
Delirio.
E poi erano "di zona", insomma, non erano "impossibili", ecco.

Dopo un sacco di ospitate in vari programmi televisivi ( tra cui Amici della De Filippi, quando era un Talk Show ancora e c'erano tutti i tizi seduti in uno studio risicato), nel 1997 approdarono a San Remo, con questo brano qui.
A vederli oggi fanno proprio ridere tantissimo, e questo la dice lunga.
Da notare ovviamente anche il "look", e poi per ultimo il testo della canzone.
Ma se non te li ricordi, e vuoi avere un quadro chiaro dei tipi, ti invito a cercare anche le altre come...Volare Volare, Ti amo di brutto ed Un Amore solo non c'è.
Poi ne riparliamo. :P
Non volevo dilungarmi, ma non potevo nemmeno mettere il video così a secco senza dire una parola, insomma, non posso fare finta di niente... anche perché, a guardare attentamente tra i miei cd, ce ne sono almeno tre. Originali.

Magari faccio confusione con cosa ho mangiato a pranzo ieri, ma i loro nomi li ricordo ancora tutti:

- Giuseppe ( Pino) Beccaria
- Attilio Fontana
- Manolo Reale
- Alessandro La Rocca
- Fabrizio Crociani

Io ne preferivo due, ma chi erano, non te lo dico.
Vediamo se indovini :)

Te li ricordi?
Li ascoltavi anche tu?
Avevi una sorella -cugina- amica-  che si strappava i capelli solo a sentirli nominare, e che correva all'edicola ogni giorno a cercare riviste con i loro faccioni?


Io ero una di quelle che andava - e all'epoca si usava in maniera spropositata, mica c'era internet- a comprare le "FOTOGRAFIE" sfuse nei vari negozi di merchandising. Che altro non erano che foto stampate su carta fotografica...ma ti davano la sensazione di  avere la foto vera e non il ritaglio di carta, insomma.
Di loro avevo un album apposito, se lo ritrovo ti metto le foto.
E ora chiudo il post imbarazzante! 
Buona Domenica! :)


domenica 16 ottobre 2016

Il video della Domenica: Simple Minds - Don't You (Forget About Me) (1985)

giovedì 13 ottobre 2016

Giocovedì: La magica maglieria di Barbie

Ne avevo accennato già in questo post, ma non avevo approfondito!
La maglieria magica di Barbie, la ricordi ?
Io cell'ho ancora, lo ammetto. Praticamente nuova.
Non è mai stato amore immenso anzi l'ho sempre guardata malissimo perché io, a differenza di un sacco di mie amichette - e di altre bambine sparpagliate per tutto il pianeta- non sono mai riuscita a crearci niente.
Ma niente, sul serio eh!
Non ho ben capito se mancasse un pezzo per farla funzionare, o se semplicemente si trattasse di inettitudine da parte mia, poiché io con il "cucito" non sono mai stata grandiosa e nemmeno con i lavori ai ferri, nonostante mia madre sia tipo "cintura nera" in questo genere di cose.

Ero arrivata anche a pensare che l'avessero chiamata "magica" perché ci fosse qualche rito da fare prima di cucire, ma nelle mie istruzioni non c'era.
Di fatto volevo tantissimo fare dei vestiti di lana alle mie bambole, ma qualcosa di non ancora identificato, me lo impediva. E allora le mie poverette si ritrovavano arrotolate in pezzi di stoffa da colori assolutamente casuali, agghindate alla meno peggio, oppure avevano dei graziosissimi vestiti di carta, che con quella andavo sul sicuro. 

Ricordo l'invidia per lo spot in tv della maglieria, nel quale ti facevano vedere dei guanti, un cappello, addirittura uguale per la bambola e per la bambina e soprattutto un bassottino fatto di lana. E io -come si dice da queste parti- "rosicavo" e basta. 
E' finita riposta nella scatola, con i vari fili colorati che erano in dotazione ( ricordo un arancione orribile), ma nel corso degli anni provai diverse volte a rimetterci mano, con risultati sempre peggiori. Ma non sono mai arrivata a distruggerla, per questo. :P
Sei tra le fortunate che è riuscita a crearci qualcosa?
Tua sorella era una piccola produttrice di tubolari di lana, grazie alla sopra citata macchina?
Invidia a parte aspetto, come sempre, commenti sulla questione,  qui sotto oppure nella nostra pagina Facebook.

Lascio qui uno spot del 1985 riguardante la "macchina infernale" , non credete in tutto quello che fanno vedere, tutte quelle cose sicuramente sono state prodotte con altri "aggeggi" :P

martedì 11 ottobre 2016

PostLampo: Orsetti profumati

Non riesco a ricordare il nome specifico, ma per gran parte degli anni 90, questi "orsetti" potevi avvistarli appesi allo zaino di una quattordicenne qualsiasi. Anche al mio ovviamente.
Ne avevo uno blu, profumava di mirtillo e quando inserivi il mini biberon  nella bocca gli si illuminava il naso.
Non riesco a ricordare se la mia versione era originale o tarocca, perché ad un certo punto andavano in giro versioni copia spaventosamente identiche alle originali.
Li ricordi?
Ne avevi uno anche tu appeso magari alle chiavi di casa?
Riesci a ricordarne il profumo?

domenica 2 ottobre 2016

Il video della Domenica: Shout - Tears For Fears (1985)


*Si consiglia l'ascolto a volume altino. ^_^*