Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

venerdì 31 ottobre 2014

Non Può Piovere Per Sempre

Potevo esimermi dal fare un post di Halloween?!!?
Giammai!!!
Questa notte si festeggia Halloween, lo sapete lo so, ma comunque: Yeeee!
Come dicevo in qualche post fa, sto cercando di recuperare e rivedere film che ho amato particolarmente, quando ero più piccola.
E per l'occasione, come non aggiungere "Il Corvo"alla lista degli adorati visti e rivisti?


Era il 1994, e di questo film se ne parlò molto. Non tanto per la bellissima storia (tratta da un fumetto di James O'Barr del 1989), più che altro perché Brandon Lee, figlio di Bruce Lee, morì sul set (come suo padre), colpito da una proiettile quasi a fine riprese.
Il film fu terminato comunque utilizzando in parte controfigure, ed inglobando scene già girate utilizzando trucchetti digitali, e per l'epoca, si trattava d'innovazione. Io personalmente, pur avendolo visto duemila volte e pur sapendo in che punto è successo, faccio fatica a distinguere quando subentra la parte manipolata. E ripeto, adesso si usa molto, ma prima era una novità. :)

Vi lascio un po' di trama essenziale e vi chiedo scusa in anticipo se non approfondisco tanto, ma quando parlo di qualcosa che mi piace,  ho sempre paura di dire troppo poco oppure, al contrario, di esagerare. Quindi...

Durante la "Notte del Diavolo", il 30 Ottobre,  a Detroit alcuni palazzi vengono messi a ferro e fuoco da una banda di criminali.
In uno di questi, vivevano Shelly Webster ed il suo compagno Eric Draven.
I due dovevano sposarsi il giorno dopo, ad Halloween, invece il gruppo di gentaglia di cui sopra, fa irruzione nel loro appartamento e finisce male malissimo: Eric, viene scaraventato di sotto da una finestra e la sua compagna Shelly, viene violentata e ridotta in fin di vita, per poi morire in ospedale, dopo l'arrivo della polizia.  Dopo un anno dalla loro morte, l'anima tormentata di Eric, torna dal mondo dei morti accompagnata da un corvo ( tramite dal regno dei vivi e dei morti).
Vestendosi di nero e truccandosi come un pierrot, Eric, giura che vendicherà la morte della sua amata, e cercherà di sistemare le questioni lasciate in sospeso.
Il Corvo, aiuterà Eric a scovare, uno ad uno, i componenti della banda e a portare avanti la sua spietata missione, fino a trovare la liberazione. 

Se non l'avete mai visto, sappiate che è giunta l'ora di vederlo.
E non confondetevi,che esiste anche il Corvo 2, ma non va bene. T_T".

Il tutto è condito dalla presenza di una grandiosa colonna sonora (Cure, Nine Inch Nails, Stone Temple Pilots, Rage Against the Machine, e tanti tanti altri ancora).

Da qualche tempo girava voce di un remake che quanto pare,si farà (le riprese inizieranno la prossima primavera).  Sembra che la nuova versione sarà prevalentemente ripresa dal fumetto di James O'Barr (che parteciperà anche alla stesura della sceneggiatura), che dal precedente film.
Difficilmente riesco ad immaginare qualcun altro al posto di Brandon Lee, ma pare abbiano già scelto, (Luke Evans ¬_¬" ).
Io sono decisamente troppo sentimentale per queste cose, e sono anche troppo affezionata a questa versione, per esserne contenta.

Detto questo vi lascio con una delle scene più belle del film.
E vi auguro di divertirvi stasera!!! Felice Halloween!!! ^__^

mercoledì 29 ottobre 2014

Le pubblicità di Topolino - N.1991 (23-1-1994)



- Regali Dolcezze Milka
- Magna Doodle Tyco
- Frutta Viva Zuegg
- Carioca Land Universal

domenica 26 ottobre 2014

Il video della Domenica: 883 - Il Grande Incubo (1995)

giovedì 23 ottobre 2014

mercoledì 22 ottobre 2014

Le pubblicità di Topolino - N.1987 (26-12-1993)



- Storie dalla Bibbia, Fabbri Editori
- Panettone e Pandoro dei piccoli Bauli
- 313 Paperset
- Amico Giò, videogiochi e giocattoli Aladdin

lunedì 20 ottobre 2014

Oscenitudini: Tre cose Tre.


Andava di moda negli anni 90,  a braccetto con il il capello "frisè".
Questo aggeggio qui, a dirvela tutta, non credo nemmeno avesse un nome. 
Io l'ho sempre definito "cerchietto", anche perché quella era la funzione.
Si chiudeva ad incastro e ti pettinava i capelli tutti indietro. Spesso anche zig-zagando i capelli, o creando ondine, insomma c'erano delle varianti.




Questo aggeggio qui può essere noto con nomi diversi, ma per  donnine che sono passate per gli anni 80/90, lui, resterà sempre "l'attiva ricci"! :)

Non sono riuscita a trovare una foto di quelli originali della Garnier.
Ma sono sicura che li ricordiamo in molti. Vero?
So per certo che sono tornati di moda di recente e ho anche avuto modo di vedere delle imitazioni in giro, ma per quanto la funzione sia la stessa, credo che il materiale sia diverso. :)



Ultima cosa, ma non meno importante: il laccio "stiloso".
Si perché, per un periodo, sempre tra metà anni ottanta e metà anni novanta, andava tantissimo di moda usare dei lacci "personalizzati" per le scarpe.
Spesso si trovavano anche allegati a "Cioè", per dire.
Ricordo perfettamente gente con le Superga e questi lacci pomposissimi a volte di raso o di pizzo oppure semplicemente con i disegnini, di ogni genere.
Smile, labbra, i cuoricini, fruttini, di colori improbabili estremamente "fluò". :)
Li ricordate?
Io personalmente, devo essere rimasta fregata particolarmente da questa "moda" visto che mi ostino a girare spesso con lacci di colori diversi alle scarpe. Ma son dettagli eh. :)

domenica 19 ottobre 2014

mercoledì 15 ottobre 2014

Le pubblicità di Topolino - N.2040 (3-1-1995)



- Chocapic Nestlé
- Gino Pilotino
- Pasta Clemmy Clementoni
- Pro Action Football

lunedì 13 ottobre 2014

Due Ragazzi e un Leone.

Quando ero più piccola mi fissavo nel vedere e rivedere alcuni film e/o cartoni.

Uno dei più gettonati, era sicuramente: Due Ragazzi e Un Leone.

Che in realtà del 1972 e per il resto del mondo s'intitola "Napoleon & Samantha". Si tratta di una produzione Disney, ma è decisamente prima del Re Leone.

Napoleone (Johnny Whitaker) ha undici anni, ha perso i suoi genitori e vive solo con suo nonno in una casupola nella prateria americana.
Il nonno di Napoleone, dopo un incontro con clown di un circo fallito, si ritrova ad adottare un vecchio leone. Il clown, purtroppo, doveva partire per cercare fortuna in europa e non poteva portarlo con se. Lo so, stiamo parlando di un leone, non di un canarino, ma devo ricordarvi che si tratta di un film Disney, quindi non fatevi troppe domande.
Comunque sia il leone in questione è molto vecchio, sdentato, e beve solo latte e si chiama "Major".
Insomma, il nonno di Napoleone se lo porta a casa, ma non potendolo tenere proprio come un gattino,  lo sistema nel recinto dei polli, e si prende cura di lui, ovviamente aiutato dal nipote.

Succede però, sfiga delle sfighe, che il nonno ad un certo punto muore di vecchiaia e Napoleone si ritrova da solo, con la "bestiolina", e una fifa nera di finire in un orfanotrofio.

Prima di morire però, il nonno confida a Napoleone di aver  contattato il suo unico Zio (di cui il bambino ignorava l'esistenza), di avergli spiegato la situazione e di starsene tranquillo che penserà a tutto lui. ( Lo Zio, tra l'altro, è interpretato da un giovanissimo Michael Douglas.)

Lo Zio arriva a conoscere il bambino, il giorno della morte del nonno - culo eh-, e lo aiuta almeno a seppellirlo ( una scena che lasciamo stare...).
Ma, quando giunge l'ora di portarselo a casa con tutto il leone, lo lascia lì.

Passa il tempo e le cose si mettono male, e spaventato dal suo possibile futuro, Napoleone decide di scappare con il leone, un gallo (addomesticato) e la sua inseparabile amica, Samantha ( una minuscola Jodie Foster <3).

Ma dove andranno? Ovviamente alla ricerca dello Zio di Napoleone, per chiedergli di "adottarli".
Per raggiungerlo dovranno fare tanta strada, considerando che questo tizio faceva il pastore di capre in alta montagna.
Ora non vi sto a raccontare per filo e per segno ma, immaginatevi  cosa può accadere a due bambini  che si avventurano trascinandosi dietro il povero leone con una corda (usandolo anche come cavalluccio)  per le praterie. Chiaramente, gli succede di tutto.
Napoleone rischia di morire in più punti, persino il gallo se la vede brutta.
Per fortuna il leone, benché sdentato, si fa valere e salva la situazione, quasi sempre.
Se non erro ci sono anche delle romanticherie tra Napoleone e Samantha.

Vi avviso, in alcuni punti è anche molto triste.
Ma è tutto sommato,  una bella storia.
E ora ho voglia di rivederlo. ^_^"

Ho scoperto di recente questa piccola cosa:
Il leone del film è il  famoso bestiolone della MGM, quello che ruggisce nel cerchio, per capirsi.
^_^

Voi lo ricordate?
L'avete mai visto questo film?
Quali erano i vostri film "ossessione" da piccoli?
Quali sono quelli a cui siete più affezionati?

Attendo con non poca curiosità i vostri commenti, e vi auguro una Buona Settimana! ^_^
Al prossimo post!

domenica 12 ottobre 2014

il video della Domenica: Billy Idol - Rebel Yell (1983)

fad

mercoledì 8 ottobre 2014

Le pubblicità di Topolino - N.1413 (26-12-1982)



- Gioco basket Polistil
- Pontiac Turbo Hot Wheels
- Vendita per corrispondenza radio FM con cuffia
- Bburago Mercedes SSK 1928

domenica 5 ottobre 2014

Il video della Domenica: Nirvana - Heart-Shaped Box (1993)

mercoledì 1 ottobre 2014

Le pubblicità di Topolino - N.1388 (4-7-1982)



- Bburago España '82
- Barbie Baby Sitter
- Hot Wheels Criss Cross Crash
- Ritz

Quando è uscito questo numero di Topolino non ero ancora nato :P (ndr).