Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

domenica 31 agosto 2014

Il video della Domenica: Crash Test Dummies - Mmm Mmm Mmm Mmm (1993)

sabato 30 agosto 2014

Ricaricona, quanto duravi poco? #teloricordimica #ricaricard #tim #cellulare #secolifa #100milalire #madonnina



via Instagram

giovedì 28 agosto 2014

Ufo Robot - Goldrake in edicola!

Ragazzi, a tutti voi nostalgici dei robottoni anni '70, volevo dire che a partire da oggi, in allegato con La Gazzetta e al Corriere della Sera, verrà riproposta l'intera serie in DVD di “Ufo Robot – Goldrake” (in originale UFO Robot Grendizer), acquistabile sia nello store online che in edicola.

La raccolta si compone di 19 numeri, ognuno contenente 4 episodi.
La prima uscita col primo dvd sarà in vendita al prezzo speciale di 1,99 €, la seconda uscita a 5,99 € con il cofanetto per raccogliere tutte le uscite, mentre dalla terza uscita i dvd saranno disponibili a 9,99 €.

La nuova collana ripropone la serie completa dell’anime che è entrato nella storia facendo sognare un’intera generazione di bambini e ragazzi.
Per la gioia dei tanti appassionati e collezionisti tutti gli episodi che raccontano le avventure di Goldrake, Actarus, Alcor, Venusia e il temibile Re Vega raccolti in un unico ed imperdibile cofanetto da collezionare e custodire per sempre.

Vi rimando a presto per parlare nel dettaglio della serie tv, ma intanto se le ve la siete persa o la volete rivedere io vi consiglio di seguire questa collana.

Affrettatevi, il primo numero è già in edicola!



Alla prossima e buona visione!

mercoledì 27 agosto 2014

Le pubblicità di Topolino - N.1624 (1987)

Qualche tempo fa avevo inaugurato in un post una nuova rubrica dedicata alle pubblicità di Topolino, ma poi la cosa è rimasta in cantiere e non l'ho più sviluppata.

E' quindi con grande piacere che voglio annunciarvi che diventerà una rubrica fissa del mercoledì, come lo è la domenica per i video.

Topolino n. 1624 dell'11 gennaio 1987:



- He-Man Pugni volanti
- Hubba Bubba
- SnuggleBumms, i folletti del bosco
- I preziosi segreti di Barbie

N.B.: Le foto sono fatte da me personalmente, dalla mia collezione personale di Topolino.

A presto.

lunedì 25 agosto 2014

il Diario! :D

Quando andavo ancora a scuola, questo era il mio periodo preferito:
Dovevo scegliere il nuovo diario!

Scegliere per modo di dire, visto che alla fine prendevo sempre lo stesso tipo (la Smemoranda).
Per quanto riguarda il periodo delle elementari e medie, ricordo molto poco, ma so per certo di aver avuto il diario dei Puffi, e quello di Sturmtruppen.

Spesso finivo a comprare il diario nuovo nel posto dove ero in vacanza.
Non so se capitava anche dalle vostre parti, ma  qui dai primi di Luglio, iniziava a girare la voce che "la smemo" fosse finita in tutti i negozi (accadeva ogni anno) ma ovviamente non era vero.
Quando si trovava andava presa subito, ovviamente in compagnia di nuovi quaderni, nuove penne e matite. Tutte cose che profumavano in maniera indescrivibile.

Tornando al diario, come regola mi imponevo di scriverci sopra pochissima roba prima che iniziasse scuola (compleanni e numeri di telefono), altrimenti a Settembre era già tutto pieno.

Chiaramente, durante l'anno scolastico il diario cambiava forma.
Questo influiva sulla scelta della smemoranda che all'epoca esisteva o grande o piccola (adesso dovrebbero esisterne tre misure invece).
Chi ne ha avuta una, sa come diventavano:
- Quella piccola tendeva a sfaldarsi prima di metà anno, e diventava una fisarmonica.
- Quella grande idem, ma essendo più grande, oltre che a spampanarsi, diventava pesante come mattone.
Optavo spesso per la versione piccola, e finivo per scriverci sopra di tutto, tranne i compiti.

Nella foto qui sotto, ci sono i miei diari (superstiti) delle superiori.
Ho dato uno sguardo al contenuto prima di fare la foto.
Lasciamo perdere la valanga nostalgica che mi ha investito, del resto le conservo con amore anche per questo. <3



Eviterò di condividere il contenuto che, in alcuni casi, è estremamente imbarazzante.
Ci sono dentro tante cose terribili e tante altre terribilmente buffe.
Un tripudio di foto, adesivi, biglietti di ogni genere forma e misura, disegni, lettere, pezzi di canzoni, poster ripiegati, scontrini, cartoline.
E poi ci sono i commenti, scritti da amici, perché un tempo i diari si scambiavano!
Una sorta di "capsula del tempo" in versione cartacea, insomma.
Disarmante. ^_^"

Che fine hanno fatto i vostri diari?
Sono andati dispersi o ancora sono con voi?
Quali erano i vostri preferiti? 

domenica 24 agosto 2014

martedì 12 agosto 2014

Ci mancherai, Robin...

Ciao a tutti ragazzi, oggi ero intenzionato a fare un post su un argomento piacevole e leggero del mio passato che m'era tornato in mente... Ma ho dovuto rimandare tutto in seguito alla notizia che ho letto proprio stamattina sul giornale: se n'è andato uno dei miei attori preferiti, Robin Williams.

Avevo pensato di fare un titolo celebrativo utilizzando una citazione, ma lui era talmente tanto poliedrico che usarne una sola sarebbe stato davvero riduttivo.

Rimarrà sempre impresso nelle nostre menti per le innumerevoli parti in Mork e Mindy, L'attimo fuggente, Mrs. Doubtfire, Jumanji, Patch Adams, L'uomo bicentenario, Peter Pan in Hook, la voce del Genio di Aladdin... e svariati altri che non potrei scrivere perché ci vorrebbero ore.

Vorrei ricordarlo come la foto qui a sinistra: sempre sorridente, un po' pazzerello e tanto tanto autoironico ed espressivo.

E pensare che proprio un paio di giorni fa avevo scoperto che a dicembre dovrà uscire il terzo film di Una notte al Museo e c'è pure lui nella parte di Roosevelt.

Una curiosità che non tutti sanno è che era un grande appassionato di videogiochi, tanto da chiamare la propria figlia Zelda (dalla saga di videogiochi The legend of Zelda) ed aver anche girato alcuni spot pubblicitari per il suddetto videogioco.

Vorrei scrivere tanto e tanto ancora su di lui, ma la notizia mi dà talmente tanta tristezza che fatico pure a scrivere.

Siccome non saprei proprio che video scegliere (ce ne sono di bellissimi), ne metto uno in cui si può gustare tutta la sua espressività e la sua versatilità nel fare le voci (ho trovato la versione con la voce originale, ma anche quella doppiata è bellissima):



Ciao Robin, ci mancherai tantissimo, ma sarai sempre nei nostri cuori!

Per quanto riguarda noi, invece, ci sentiamo molto presto!

lunedì 11 agosto 2014

Jack Frusciante è uscito dal Gruppo.

In questi giorni mi è capitato di leggere che ha compiuto vent'anni (e questa cosa mi fa sentire vecchissima dannazione) un film che, per gran parte della mia adolescenza, è stato uno dei miei preferiti.
Uno di quelli che ho visto e rivisto allo sfinimento, registrato con amore dalla Tv, due volte per essere sicura, tagliando minuziosamente le pubblicità. Che poi era l'unico modo per averlo a disposizione sempre, visto che la videocassetta originale non si trovava e il Dvd non esisteva ancora e nemmeno Napster.

Il film in questione è questo qui :
"Jack Frusciante è uscito dal gruppo".

E' tratto dal romanzo omonimo di Enrico Brizzi.
In cui si narra la storia di Alex, liceale bolognese, della sua vita, della sua musica e dei suoi amori, di uno in particolare con una ragazza di nome Adelaide, che metterà sottosopra la sua vita. Si tratta  di una storia d'amore "tardo-adolescenziale", per dirla come dicono loro.
In tutto il libro il protagonista si paragona a John Frusciante, chitarrista dei Red Hot Chili Peppers (ribattezzato "Jack" per evitare rogne con diritti d'autore) che nel 1992 decise all'apice del successo e nel bel mezzo di una tournée, di mollare tutto e di uscire dal gruppo...di "saltare fuori dal cerchio".
La trama del film è molto simile al libro, ma come spesso accade, il libro è meglio.
Ma io sono sentimentalona e sono legata ad entrambi. tiè. 

Il film però ha una colonna sonora magnifica, seriamente.
Inoltre Stefano Accorsi giovanissimo e sbarbatello fa tanta tenerezza (era l'epoca del maxibon).

Se siete in vena super nostalgica di qualche anno fa, e se pensate che "non è passato così tanto tempo", dovete vederlo (o rivederlo).
Io l'ho fatto ieri sera, e mi ha messo addosso abbastanza malinconia, più per il contesto che per la storia in se, poi però la presenza di Violante Placido (che personalmente sopporto molto poco) ha riequilibrato il tutto, vi state chiedendo come mai?
Vi lascio con un pezzettino di film (chiarificatore). ^_______^"
Alla prossima! 

domenica 10 agosto 2014

Il video della Domenica: Ké - Strange World (1996)



"Strange world people talk and tell only lies
Strange world people kill an eye for an eye
Strange world dream one-day we'll see the light

Strange world believe and everything will be alright..."

domenica 3 agosto 2014