Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

lunedì 25 novembre 2013

Domande Cosmiche: La Macchina Del Tempo.

Quanto sarebbe bello avere una macchina del tempo?

Pensa che bello se, una mattina apri gli occhi -baaam!-
e ti ritrovi nel 1987.

Che cosa faresti, con l'età attuale, nel 1987?

Io non riesco nemmeno a mettere in fila tre cose, ma di una sono estremamente sicura:
Finirei di torturare il Commodore 64.

E voi?
In quale anno vorreste ritrovarvi?

domenica 24 novembre 2013

Il Video Della Domenica: Road to nowhere - David Byrne (Talking Heads)

Premessa:

Io volevo mettervi la versione del 1985  ma non me la fa pubblicare. T___T"
Quindi, vi lascio la più recente versione Live (at The Union Chapel, mica bruscolini!).
Però l'altro andatelo a vedere comunque, eh!

Buona Domenica!




mercoledì 20 novembre 2013

Dinosaucers

Proprio stamattina mi ritornava in mente la sigla di questo particolare cartone animato (non lo seguivo assiduamente, ma ogni tanto mi capitava di guardare qualche episodio): i Dinosaucers.

I protagonisti erano dei dinosauri antropomorfi, forse ve li ricorderete vagamente pure voi... ma facciamo un po' di luce sulla trama per rinfrescarvi la memoria:

La serie segue la terribile battaglia tra i Dinosaucers e i malefici Tyrannos, due gruppi contrapposti di
dinosauri (e altre specie preistoriche) antropomorfi provenenti entrambi da un pianeta della galassia di Reptilon a bordo di navi spaziali, che usano per spostarsi e combattere tra di loro.
I Dinosaucers sono alleati a un gruppo di esseri umani, i "Secret Scouts", e posseggono il potere del Dinovolving : una tecnologia segreta che permette loro di trasformarsi in autentici dinosauri pur mantenendo le loro capacità intellettive e di linguaggio (Nota: nel corso della serie verrà usata poche volte, perlopiù verso l'inizio).

I Tyrannos invece hanno a disposizione ben due armi: la prima è una pistola a raggi laser chiamata Devolver, che come il Dinovolving trasforma le proprie vittime in dinosauri, ma fa perdere loro le capacità intellettive e di linguaggio (portando a volte riscontri comici, ad esempio quando viene rivolto contro i Tyrannos stessi); la seconda è il Fossilizer, che ha il potere di pietrificare istantaneamente qualsiasi creatura ed, eventualmente, riportare tutto alla normalità.

I Dinosaucers sono una squadra composta da 8 dinosauri antropomorfi, quasi tutti con un nome che ricorda la sua razza:
Allo (allosauro e comandante dei Dinosaucers), Dimetro (dimetrodonte), Bronto Thunder (brontosauro), Stego (stegosauro), Tricero (triceratopo), Bonehead (pachicefalosauro, l'unico a non avere il nome dalla sua razza), Ichy (ittiosauro) e Teryx (archeotterige, unica femmina del gruppo).

I Secret Scout sono un gruppo di 4 ragazzi: Ryan e Sara Spencer, Paul e David.

I Tyrannos, anche loro con nomi che ricordano la loro razza, sono comandati da Genghis Rex (tirannosauro Rex) e dalla Principessa Dei (deinonico). Al loro seguito ci sono Ankylo (anchilosauro), Quackpot (adrosauro), Brachio (brachiosauro), Styraco (stiracosauro), Plesio (plesiosauro), e il Terribile Dactyl (pterodattilo).

La serie TV è stata prodotta in America da DiC Entertainment, Dr. Movie, Nelvana nel 1987.
Fu successivamente progettata una linea di giocattoli che aveva come soggetto i protagonisti della serie, ma la loro messa in commercio venne annullata con l'annuncio della chiusura della serie dopo una sola stagione.
Infatti la serie conta solo di 65 episodi, probabilmente perché non è stata proprio un successone. Ed effettivamente non è stato così neanche in Italia (dove andò in onda prima su Odeon TV e poi su Italia 1).

Però, come accennavo a inizio post, ricordo perfettamente la sigla cantata da Cristina D'Avena quando andava in onda su Italia 1, e voi? Eccovela qui:


Nota: Nella sigla si fa spesso riferimento ai Dinosaucers come 3 dinosauri... ma non erano 8?

A presto!

lunedì 18 novembre 2013

Le Lettere!

Quello di cui sto per parlare sembra una cosa banale, ma vi assicuro che non lo è .
Devo però avvisarvi che è un post ad alto contenuto nostalgico. Pronti? Via!

Riordinando le mie cose, ho ritrovato alcune lettere risalenti al paleolitico… cioè.. no..di qualche anno fa, ma comunque di un tempo che, paragonato ad adesso, sembra almeno molto molto lontano.

La triste verità è che scrivere lettere, non si usa più. Se non in casi estremi ovviamente.
Sono ormai, lontani i tempi in cui si andava in vacanza e si mandavano cartoline.
Di quando a Natale si mandavano le cartoline di auguri (amo gli inglesi -anche- perché lo fanno ancora, e non solo a Natale, ma in tutte le ricorrenze <3).
Ma delle cartoline, e dei biglietti,  magari ne parliamo un'altra volta, che altrimenti ci devo scrivere un libro.

Oggi volevo concentrarmi su le "Lettere":

E lo so che ci sono diverse scuole di pensiero, e so anche che molti di voi staranno storcendo il naso.
Ed è vero che ora ci sono le e-mail, i messaggi, ed  internet - che rende tutti più vicini, ma anche più lontani se vogliamo- e tutte una serie di agevolazioni.
E' vero che se uno vuole scrivere una lettera, può farlo al computer, o sullo smartphone, e mandarla subito anche dall'altra parte del mondo, e sapere che la persona a cui si è scritto può leggerla subito, e rispondere, quasi in tempo reale.
E la tua lettera non è stata persa in qualche ufficio postale sperduto.
E senza dover contare, quanti francobolli ci vogliono per farla arrivare dove deve.
Dovrebbe rendere le comunicazioni più facili, quelle di lavoro sicuramente.
Però non ci sono più i "riti".
E i "riti", secondo me, davano un segno unico alle lettere…come?

domenica 17 novembre 2013

Il Video della Domenica: Una Domenica Italiana


Toto Cutugno - Una domenica italiana

Sigla di "Domenica In" del 1987

martedì 12 novembre 2013

Barbie Mania.

Giuro che stavolta sarò breve:

Ho sempre invidiato molto chi riesce a collezionare cose. 
A mantenerle perfette, integre, nelle loro confezioni molte volte.
Io questo dono non l'ho.
Riesco a ricordare molto bene, magari. 
Riesco a ricordare i dettagli, le sensazioni, ma quando mi capita di trovare un mio vecchio gioco con cui ho molto giocato -le Barbie in modo particolare- sicuramente è stravolto dall'usura.

Ripeto, forse non ho lo "spirito del collezionista".
Molte delle mie Barbie hanno faccia colorata, capelli mozzati, dita delle mani masticate -da me- piedi monchi - pure quelli…erano morbidi!!- teste staccate di netto…colli spezzati.
Certo…magari se mi impegno ho tutti i vestiti e accessori…ma mai niente che si avvicina alla collezione di Alberto, che ci ha mandato qualche foto e le potete ammirare qui sotto.



Approfitto di questo piccolo preambolo, per farti i complimenti prima di tutto…si vede che c'è tanta  meravigliosa passione dietro, e per ringraziarti a nome del blog di aver condiviso questo con noi.
Ovviamente, le foto andranno anche nella galleria dei fan, ma era talmente bella che sarebbe stato sciocco non parlarne in un post dedicato.

Grazie.  ^___^  

mercoledì 6 novembre 2013

Game Watch e Watch Boy

Proprio in questi giorni, mi tornava alla mente una chicca degli anni '90: i Game Watch.

Ho detto Game Watch, da non confondersi con Game & Watch (gli antenati dei Tiger, di cui vi parlerò prossimamente).

Cos'erano? Semplicemente degli orologi da polso prodotti dalla Nintendo, con cui però non si guardava l'ora ma si giocava proprio! Il più bello è quello con la forma del Game Boy classico (col gioco Super Mario Race):


Oltre a questo ce n'erano altri, sempre della Nintendo, ma con forme e colori apposite per ogni gioco... come ad esempio questi due (Zelda e Super Mario Bros.):


Quest'ultimo, poi, si poteva vincere con un concorso di Danone Junior, come dimostra questa pubblicità che ho fotografato su un mio vecchio Topolino (non guardate la qualità, l'ho fatta al volo col telefonino):


Ma oltre ai Game Watch, che erano davvero carini, anche se a dire il vero non so se ci sarei mai riuscito a giocare (ovviamente, questa è un'altra cosa altamente desiderata ma mai avuta... ma non è una novità... per noi era difficile ottenere dei giochi), c'era anche il Watch Boy, il vero e proprio orologio a forma di Game Boy distribuito dalla GIG... eccovelo qui:


Purtroppo, essendo stati questi prodotti non troppo diffusi, non si trovano video di pubblicità, e non ricordo neanche se ne avessero mai fatte... comunque, l'orologio è carino, e se lo riuscissi a rimediare lo indosserei volentieri... è una bella chicca vintage, non trovate?

Alla prossima!

domenica 3 novembre 2013

Il video della Domenica: Queen - The miracle (1989)




"Open hearts and surgery. 
Sunday mornings with a cup of tea
……
It's a miracle, It's a miracle, It's a miracle!"


sabato 2 novembre 2013

2 anni insieme!


Ebbene sì, ragazzi... oggi sono due anni che il blog è online!
Come passa in fretta il tempo, eh?

In questi due lunghi anni ci avete dato il vostro appoggio con oltre 90.000 visite (al momento attuale siamo quasi a 94.000!!!), e noi vi abbiamo ricompensato con oltre 250 post nostalgici su giochi, giocattoli, videogiochi, canzoni e abitudini dei tempi della nostra infanzia... e non è ancora finita! Le risorse a nostra disposizione sono ancora tantissime!!!

Ringrazio in particolar modo i fans della nostra pagina Facebook (137 in data odierna), che ci seguono nonostante la pagina non sia particolarmente attiva, ma riporti solo i collegamenti ai nostri post del blog... in ogni caso grazie del vostro supporto ^_^

Per festeggiare questo giorno memorabile, ho pensato di farvi fare un bel tuffo nel passato con un video contenente tutti i migliori spot televisivi degli anni '80 (avrei voluto fare un videoclip riassuntivo di tutti i post del blog, ma oltre a non aver avuto proprio tempo, ne sarebbe venuto fuori un filmato di circa 2 ore e mezza, e non avrei voluto di certo annoiarvi):


Volete continuare a rispolverare i vostri ricordi? E allora continuate a seguirci con la passione che avete messo finora (e perché no, anche un po' di più... a noi non dispiacerebbe affatto!)... Buon weekend!